oratorio estivo, visto dagli altri

Insieme in allegria (articolo su “Nuova Stagione” del 29/7/2012)
“Il nuovo parroco della parrocchia di Santa Maria del Buon Consiglio e Sant’Antonio in Torre Annunziata, padre Giuseppe Conca, non ha perso tempo ed ha avviato, fin da subito, numerosi progetti e attività. L’ultima in ordine cronologico è stato il recente oratorio estivo tenutosi in parrocchia per due settimane, dal 24 giugno al 7 luglio. Si è trattato, per la maggior parte, di incontri pomeridiani aventi come tema “Tutti per tutti” prendendo spunto dal sussidio estivo 2012 della Elledici. I ragazzini, che andavano dai 6 ai 13 anni d’età, hanno giocato e si sono divertiti ma, soprattutto, hanno discusso e riflettuto, insieme al loro parroco e agli animatori, delle varie sfaccettature e dei vari significati di questa traccia tanto semplice e immediata all’apparenza quanto ostica d’affrontare. L’oratorio, però, non si limitava allo spazio parrocchiale in quanto ci sono state anche due intere giornate dedicate al puro e semplice divertimento presso l’acquafun “Valle dell’Orso” di Torre del Greco.
Ma l’operato di padre Conca non si ferma qui. Il nuovo parroco sta ultimando i preparativi per l’istituzione di un oratorio annuale, prima non presente nella parrocchia, in cui confluiranno varie attività iniziate negli anni precedenti aggiungendosi a nuove introduzioni, doposcuola, lezioni di chitarra e decoupage e, non appena verranno ultimati i lavori del campetto, ci sarà la possibilità di praticare diversi sport tra cui calcetto e pallacanestro. Padre Conca ha deciso di mettere in campo tutte queste energie per spiegare ai suoi parrocchiani che “Dio non va in vacanza” e che la conclusione dell’oratorio estivo non significa non poter andare o non aver occasione per andare in parrocchia, anzi, “la mia parrocchia è sempre aperta e pronta ad accogliere chiunque voglia entrare a partire dalla domenica della santa Messa”, afferma padre Conca.
La parrocchia è provvista anche di un blog dove tutti i parrocchiani possono informarsi sulle attività a cui poter partecipare.”
                                                                 Michele Maria Serrapica
Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *